Iter di Adozione

ITER DI AFFIDO DI UN CANE ARCA DEI CANI 

 

  • 1° Fase

    Compila il Questionario

  • 2° Fase

    Colloquio Preliminare

  • 3° Fase

    Affido dell’amico a quattro zampe

  • 4° Fase

    Controlli post-affido

 

 

L’iter dell’affido Arca dei Cani prevede innanzitutto la compilazione del “Questionario Candidato per Adozione” presente sul nostro sito alla sezione “Moduli” e l’invio di questo, senza impegno da entrambe le parti, alla nostra Associazione. arcadeicanionlus@gmail.com

Seguiranno da parte degli incaricati Arca, dei colloqui preliminari, telefonici in caso gli interessati siano lontani, o direttamente in rifugio il sabato mattina o prendendo un appuntamento in caso siano vicini.

Tali colloqui permettono di individuare il tipo di adozione meglio rispondente alle esigenze, alle aspettative, alle possibilità e alle necessità degli adottanti e del cane stesso. Per essere soddisfacente e felice, l’adozione deve essere infatti un incontro tra due mondi che possano convivere armoniosamente. In questo frangente, l’Associazione si riserva il diritto di declinare la richiesta di adozione, qualora non ritenuta idonea.

All’affido verrà fatto precedere un sopralluogo, durante il quale il Responsabile Affidi valuterà l’idoneità dell’ambiente che ospiterà il cane. In caso la famiglia si trovi distante dal rifugio, il preaffido verrà seguito da un Volontario di fiducia della zona di residenza. 

Per la consegna del cane, soprattutto per chi abita distante e pertanto non si sia conosciuto personalmente durante il preaffido, riteniamo sia necessario che l’adottante venga in rifugio a prendere il suo amico a 4 zampe, in modo che ci si possa conoscere e si possano valutare le reazioni da entrambe le parti, sia del cane che della futura famiglia adottante. Se invece si è totalmente impossibilitati a venire in rifugio a conoscere il cane potremmo portarlo noi ma in questo caso l’adottante si accollerà le spese di viaggio.

Dopo l’affido di ogni cane, lo staff Arca dei cani rimane costantemente a disposizione per consulti, visite o consigli di ogni tipo, ma richiede all’adottante di mantenere i contatti con l’Associazione stessa, con foto o messaggi relativi allo stato del cane.

 Ad ogni adozione seguono controlli post-affido. 

Specifichiamo che per i nostri cani, NON verranno prese in considerazione richieste per cani da adibire solo alla guardia o alla caccia o pastorizia. Per adottare un cane presente nel nostro rifugio sarà inoltre necessario garantire che lo stesso non sia relegato da solo all’esterno, ma abbia la possibilità di accedere in casa e stare in compagnia della famiglia adottante. L’isolamento sociale è, fra tutti i maltrattamenti che si possano somministrare a un cane, il peggiore, e il più subdolo, perché difficilmente compreso da parte delle persone. In conclusione i nostri cani, come tutti i cani devono essere a tutti gli effetti membri della famiglia, e goderne a pieno i privilegi.

 

DOMANDE DA PORSI PRIMA DELL’ADOZIONE

  • Perché desidero adottare un cane?
  • Sono consapevole che la mia vita cambierà con l’adozione di un cane?
  • So che, soprattutto nel primo periodo dell’adozione, dovrò essere comprensivo e paziente ed aiutare il mio cane ad ambientarsi e a sentirsi sicuro nella nuova casa?
  • Cerco un cane di una razza specifica: conosco le motivazioni, caratteriali e fisiche di tale Razza?
  • Sono sicuro che i miei vicini accetteranno gli animali?
  • Sono sicuro che il regolamento di condominio non vieti la detenzione di animali?
  • Ho un altro animale in casa con me: penso che sia in grado di accettare l’introduzione di un altro animale?
  • Nel periodo delle ferie o in caso di mia assenza, chi si occuperà del cane?
  • Sono disposto a ricevere visite pre e post adozione, anche a sorpresa, per tutta la vita del cane?

 

 

 

Aiutaci Condividendo i nostri contenuti